EMERGENZA – COVID 19 – Aggiornamento Regole di accesso ai servizi di trasporto pubblico locale – Capacità di carico all’80% della carta di circolazione dell’autobus

Pubblicato il 18 June 2021

La Regione Piemonte e l’Agenzia della Mobilità Piemontese hanno comunicato che, in virtù di quanto previsto dal D.P.C.M. 02/03/2021, per le Regioni collocate in “zona bianca”, la percentuale di massimo riempimento per gli autobus in servizio di trasporto pubblico locale, risulta pari all’80% del carico massimo previsto dalla carta circolazione del mezzo.

Conseguentemente, con effetto immediato, la capacità di carico degli autobus di ATAP viene adeguata a tale disposizione, dando priorità alla riduzione dei posti in piedi.

In riferimento alla maggioranza delle tipologie di autobus urbani ed extraurbani in uso presso ATAP, tale regola si traduce nella possibilità di utilizzo al 100% dei posti a sedere, con ulteriore possibilità di ammettere un limitato numero di passeggeri in piedi.

I passeggeri a bordo dovranno occupare i posti disponibili secondo il seguente ordine:

  • prima dovranno essere occupati i sedili lato finestrino;
  • solo quando tutti i sedili lato finestrino siano occupati, potranno essere impegnati i sedili lato corridoio o comunque i sedili affiancati (ad eccezione di quelli eventualmente segnalati con apposito marker che ne vieti l’utilizzo);
  • infine, solo per gli autobus che ammettano posti in piedi, una volta che siano occupati tutti i sedili l’utenza eccedente potrà utilizzare i posti in piedi nei limiti della disponibilità.

In ogni caso i passeggeri sono tenuti a disporsi a bordo in modo da garantire la massima distanza reciproca possibile, fatte salve le eccezioni previste dalle linee guida nazionali.

Si segnala che nel caso in cui venga raggiunto il limite di carico massimo il conducente è autorizzato a non effettuare le fermate successive per il carico di nuovi utenti (ovviamente a meno che non vi sia un contestuale sbarco di passeggeri); in questi casi l’azienda attiverà corse di rinforzo nei limiti delle disponibilità di uomini e veicoli.

Si ribadisce altresì che il personale viaggiante è tenuto a richiedere all’utenza il rigoroso rispetto delle norme di prevenzione e, in caso di persistente violazione, è autorizzato a richiedere l’intervento delle forze dell’ordine e, se del caso, ad interrompere il servizio ove necessario a garantire la sicurezza propria e dell’utenza. 

Vedi anche Atap Informa 2021-132