RICHIESTE DI RIMBORSO ABBONAMENTI E RICEVUTE DI VENDITA

Pubblicato il 23 March 2018

Si rende noto a tutti gli utenti che al momento dell’acquisto del titolo di viaggio presso la rivendita l’utente deve immediatamente verificare sulla ricevuta di vendita che:
– il codice della smartcard sia lo stesso presente sulla ricevuta (indicato dopo la scritta CSC);
la tratta, la tipologia (settimanale, mensile, ecc.) e il periodo di validità siano quelli richiesti.

In caso di errore l’utente è tenuto a chiedere alla Rivendita l’immediato annullo e riemissione corretta del titolo. Si rammenta che, ove tale richiesta sia formulata nell’immediatezza dell’acquisto, la rivendita annullerà il titolo errato e potrà riemettere il contratto in modo corretto.

Si rende pertanto noto che ATAP non potrà procedere ad alcun rimborso per sanare i suindicati errori a fronte di richieste che pervengano in azienda solo successivamente al momento dell’acquisto e quindi tardivamente.

Si ricorda peraltro che la ricevuta di vendita va conservata con la smartcard poiché, in caso di danneggiamento della smartcard o in caso di guasto degli apparati di bordo, tale ricevuta leggibile deve essere mostrata all’autista alla salita a bordo mezzo.
Si consiglia pertanto di farne copia fotostatica in quanto si rende noto che la scrivente azienda non rilascerà duplicati di ricevute di vendita o dichiarazioni di abbonamenti acquistati.

Vedi anche Atap Informa 2018-057